Questo sito è stato realizzato, tramite CMS (vedi caratteristiche in “credits”), nei limiti delle sue funzionalità generali, in ottemperanza ai requisiti tecnici della Legge 4/2004, recante indicazioni e disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici.


Sarà comunicato l’esito delle ulteriori verifiche tecniche, appena attivate ed in corso di predisposizione da parte degli enti pubblici (CNIPA, Centro nazionale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione).

Ulteriori informazioni in merito possono essere ottenute visitando il sito www.pubbliaccesso.gov.it.

Per fornire un miglior servizio in fatto di accessibilità a tutti gli utenti, chiediamo loro di segnalarci con dettaglio di informazioni e circostanze ogni malfunzionamento o cattiva visibilità/leggibilità delle pagine, pur confermando la nostra scrupolosa attenzione nella realizzazione delle pagine stesse e dei loro collegamenti.


Qualora ciò si verificasse, porgiamo sin d’ora le nostre scuse a quelle categorie di utenti cui si è creato, involontariamente, il disagio e confermiamo sin d’ora il nostro impegno a rimuovere l’inconveniente tecnico nel più breve tempo possibile.

LA PRESENTE RELAZIONE DI ACCESSIBILITA' E' STATA REDATTA DAI TECNICI DEL PROGETTO PORTICI, CHE HANNO REALIZZATO IL SITO ISTITUZIONALE COMUNALE, IN DATA 13.12.2011

CSS Valido!


Per accessibilità si intende la capacità dei sistemi informatici di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari.

La legge di riferimento per l’Accessibilità digitale è la n. 4 del 9 gennaio 2004.

Nel 2018, con il Decreto legislativo n. 106, che modifica ed aggiorna la legge n. 4/2004, l’Italia ha recepito la Direttiva UE 2016/2102, rivolta a  migliorare l’accessibilità dei siti web e delle app mobili nel settore pubblico di ciascun Stato membro.

In attuazione della direttiva europea, l'Agenzia per l'Italia Digitale (AGID) ha emanato le Linee Guida sull’Accessibilità degli strumenti informatici, in vigore dal 10 gennaio 2020, che indirizzano la Pubblica Amministrazione all’erogazione di servizi sempre più accessibili.

Una delle novità di maggior rilievo per le amministrazioni riguarda l’obbligo di pubblicazione di una Dichiarazione di accessibilità, in cui le stesse amministrazioni indicano lo stato di conformità di ciascun sito e applicazione mobile ai requisiti di accessibilità. 

La Dichiarazione contiene inoltre una procedura, chiamata Meccanismo di feedback, a disposizione degli utenti che volessero segnalare ulteriori problemi di inaccessibilità.

In caso di mancata o insoddisfacente risposta da parte dell’amministrazione, il cittadino può ricorrere ad una Procedura di attuazione rivolgendosi al Difensore Civico per il Digitale.


OBIETTIVI DI ACCESSIBILITA' DEL COMUNE DI CANINO







MECCANISMO DI FEEDBACK PER ACCESSIBILITA' SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI CANINO.


Il meccanismo di feedback è uno strumento digitale che, rappresenta la prima istanza attraverso la quale il cittadino può notificare direttamente all'amministrazione eventuali difetti riscontrati nel sito web istituzionale del Comune di Canino, in termine di conformità ai principi di accessibilità, o per avere un riscontro sulle informazioni inaccessibili e/o per avere un riscontro sulle informazioni inaccessibili e/o per richiedere un adeguamento dei sistemi iformatici a disposizione dell'utenza


PER ACCEDERE AL MECCANISMO DI FEEDBACK E' POSSIBILE UTILIZZARE IL SEGUENTE LINK


In alternativa è possibile inviare una mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  





LA PROCEDURA DI ATTUAZIONE:

La procedura di attuazione, così come disposto dagli articoli 3-quater comma 2 lettera c) e 3-quinquies commi 2 e 3 della Legge n.4/2004, rappresenta la seconda istanza messa a disposizione del cittadino per poter fare ricorso al Difensore civico per il Digitale quando l’amministrazione, titolare di un sito web o di un’applicazione mobile, fornisca risposte insoddisfacenti o non risponda del tutto, nel termine di 30 giorni, alle notifiche o alle richieste effettuate tramite il meccanismo di feedback (prima istanza).   

La procedura di attuazione si attiva esclusivamente dopo o una risposta insoddisfacente o una mancata risposta da parte dell’amministrazione a cui è stata fatta la segnalazione attraverso il meccanismo di feedback.

Cosa ti serve per avviare la procedura?

  • nome e cognome
  • indirizzo email o PEC valido
  • codice fiscale
  • data e copia della notifica inviata tramite meccanismo di feedback all’amministrazione
  • la descrizione del problema elencando i casi di non conformità del sito o dell’app, sezioni, contenuti o funzioni che non sono conformi
  • copia della risposta, se ricevuta dall’amministrazione

E’ possibile allegare un file con una dimensione massima di 20 MB e con le seguenti estensioni: pdf, p7m, eml, xml, html, jpg, jpeg, png, tiff